Lago Ladoga: descrizione, profondità, foto. Pesce del lago Ladoga

L'Europa è famosa per la sua bellezza e attrazione. La sua natura è diventata ripetutamente proprietà di canzoni e leggende, fiabe e poesie, scritti e storie. Tra tutte le diversità sono gli spazi d'acqua. Ladoga Lake è un rappresentante brillante. La sua principale differenza rispetto agli altri corpi idrici risiede nel ricco mondo vegetale e animale.

Caratteristiche generali

Il lago Ladoga è chiamato il più grande in Europa. La sua area supera i 18 mila chilometri quadrati. È interessante notare che i 457 chilometri dell'area acquatica sono occupati dalle isole del lago Ladoga, che di per sé non sono così grandi. Ad esempio, l'area delle aree terrestri più grandi situate nel mezzo della superficie del lago, non supera un ettaro. E ci sono più di 650 di loro. La natura ha posto isolette in modo che più di 500 di esse si trovano nella parte nord-occidentale del lago.

Le isole rocciose sono caratterizzate da una forma bizzarra e contorni inusuali. La loro altezza è di 60-70 metri. È particolarmente interessante osservare l'armoniosa combinazione di linee costiere e isole. Le isole sono divise tra loro da numerose baie che tagliano in terra.

Madre Natura ha lavorato per mille anni sul design artistico ed estetico di questo angolo del globo. Il lago Ladoga appartiene ai più antichi corpi idrici. A suo tempo ha visto molti eventi incredibili vissuti, che possono essere giudicati dai numerosi resti e rimangono sulle sue rive e sul fondo.

Un po 'interessante su Ladoga

Un nuovo studio ha permesso di scoprire parametri più precisi di un corpo idrico. Il lago Ladoga è largo 83 km e lungo 219 km. Senza territorio insulare, occupa un totale di 17.578 chilometri quadrati, che lo rende il più grande lago europeo.

La lunghezza della linea di costa supera i mille chilometri e mezzo. Gli scienziati sono riusciti a calcolare il coefficiente della sua robustezza. È 2.1, che consente di parlare della presenza di più baie. La ciotola del lago si distingue per un'impressionante capacità, che è di 908 chilometri cubi.

Profondità del lago

La profondità del Lago Ladoga è in media di 51 metri. Tuttavia, se parliamo del più grande, allora la cifra sale a 230 metri. Una mappa impressionante delle profondità del lago Ladoga permette di giudicare le cifre impressionanti. Di solito sono aree contrassegnate, che sono considerate le più profonde.

Il rilievo del fondo non è uniforme. Pertanto non sorprende che la profondità del lago Ladoga sia diversa in tutta la sua area acquatica. Ad esempio, nella parte meridionale del fondo è liscia e liscia. Questo aiuta a ridurre la profondità. Il declino è osservato da nord a sud. Nella parte settentrionale, la profondità raggiunge 10-100 metri, e nella parte meridionale è un ordine di grandezza inferiore e varia nell'intervallo da 3 a 7 metri. Il fondo è caratterizzato da falci sassosi e secche, puoi anche trovare ciuffi di massi.

Fondo rilievo

In generale, tali differenze di profondità sono spiegate dalle caratteristiche della struttura geologica del fondo. Il che, a sua volta, è dovuto alla sua lunghezza impressionante. La struttura geologica impone anche la sua impronta sul bacino lacustre e il suo aspetto. È interessante notare che il rilievo del fondo è come un'isola. Li copia esattamente. Così, in fondo al lago, si possono osservare montagne e pianure, cavità e buche, colline e pendii.

Le depressioni più frequenti dominano fino a 100 metri di profondità. Nella parte nord-occidentale del lago ci sono più di 500. È interessante che tali formazioni siano concentrate in gruppi. E a loro volta, creano uno strano labirinto di baie. Questo fenomeno è stato chiamato skerries. La mappa delle profondità del Lago Ladoga consente di verificarlo.

La pendenza del lago ha un valore medio di 0,0105 e l'angolo è in media di 0,35 gradi. Questo valore vicino alla costa settentrionale è già di 1,52 gradi, e ad est di 0,03. Anche questo è considerato un indicatore abbastanza importante.

Mondo animale

In un paese come la Russia, il Lago Ladoga gioca un ruolo enorme. È chiamato fornitore di acqua potabile per la capitale settentrionale dello stato - San Pietroburgo. Tuttavia, oltre a questo, un gran numero di vari animali vive in Ladoga. Il posto principale tra loro, ovviamente, è occupato dai pesci.

Ad oggi, è noto che ci sono più di 58 specie e specie di pesci nelle onde del lago Ladoga. È interessante notare che ci sono alcuni che sono "ospiti" in Ladoga. Questi includono l'anguilla di mare, il salmone del Baltico e lo storione. Di tanto in tanto nuotano nelle acque del lago. Il loro habitat permanente è il Golfo di Finlandia e il Baltico.

Sfortunatamente, a causa della massiccia cattura di pesci, non tutti i suoi ex abitanti sono rimasti in Ladoga oggi. A volte i rappresentanti del regno dei pesci scompaiono senza una ragione apparente. Ad esempio, sterlet. Nelle acque della Ladoga, non si verifica più, e i ricercatori non hanno trovato le ragioni per questo.

Nuovi tipi

Ma nel lago c'erano nuovi abitanti. Sono rappresentati da pelo e carpa. Quest'ultimo è apparso in Ladoga relativamente di recente - nel 1952-1953. La ragione di questo era che era allevata nel lago più vicino Ilmen. Il destino di Peli era simile. In Ladoga, "vagò" dall'istmo careliano, dove si impegnarono nell'allevamento attivo alla fine degli anni '50 del secolo scorso.

Inoltre, nelle acque è possibile incontrare e pescare come il salmone, il salmone, il lucioperca, il coregone, l'orata, la trota, il ripus e la vendetta. Si distinguono per il loro valore nel settore industriale. Queste specie sono chiamate commerciali. Ci sono meno preziosi abitanti del lago. Tra questi possiamo distinguere il triotto, l'odore, il luccio, il ruff, lo zinco e la colla. Sono considerati non meno gustosi, tuttavia il loro uso nel cibo è rappresentato da volumi più piccoli.

Probabilmente, è impossibile nominare tutti i pesci che si trovano nelle acque del Lago Ladoga. Ci sono così tanti abitanti che il lavoro sulla loro scoperta e studio continua anche adesso.

Sull'orlo dell'estinzione

Alcuni pesci del Ladoga sono ormai sull'orlo dell'estinzione. Tra questi ci sono quelli che sono considerati preziosi nel campo industriale. Il salmone è il miglior esempio. In Ladoga, ci sono individui il cui peso supera i 10 chilogrammi. Sono dei veri giganti. È interessante che i pesci vadano a deporre le uova alla fine della primavera e dell'estate. Gli animali giovani vivono lì non più di un paio d'anni, e poi ritorna al lago.

Ora i fiumi sono disseminati di legname segato, quindi la deposizione dei salmoni è diventata difficile. A questo proposito, è stato deciso di sospendere la cattura di massa di pesce. La legge corrispondente uscì nel 1960.

Un altro pesce prezioso è la palia. Vive nella parte settentrionale del lago. In inverno, può essere trovato a una profondità di oltre 70 metri, e nei mesi più caldi sale a 20-30. La riproduzione avviene a metà autunno.

Vivono in Ladoga e coregone. Ora nel lago ci sono sette delle loro varietà. Quattro di loro, ovvero il lago Ladoga, Ludog, Black e Valaam, sono considerati esclusivamente fluviali, mentre gli altri tre - Svir, Vuoksin e Volkhov - possono vivere nel lago e nel fiume. In media, durante la stagione riproduttiva, ogni singolo acaro circa novemila uova in ottobre e novembre.

Più recentemente, le persone sono state massicciamente coinvolte nella cattura di un pesce bianco, e ora questa specie è sull'orlo dell'estinzione. Una sorta di motivo per questo può essere chiamato la costruzione della diga Volkhovskaya HPP. I Pesci non hanno potuto superare un tale ostacolo e quelle misure di persone che sono state prese per questo, la situazione non ha risparmiato.

I fiumi del lago Ladoga

Ora parliamo di corsi d'acqua.

I fiumi del Lago Ladoga sono molto numerosi. Questo ci consente di parlare del suo ampio bacino di raccolta. La sua superficie supera i 250 mila chilometri quadrati. Non tutti i laghi possono vantare tali figure.

Le risorse idriche con la Ladoga sono condivise dalla Finlandia e dalla Carelia, situate nelle vicinanze, i fiumi portano le loro onde anche dalle terre di Novgorod, Pskov e Vologda. Le forniture idriche delle regioni di Arkhangelsk e Leningrado contribuiscono al loro contributo.

In totale, circa 45 mila torrenti e fiumi scorrono nel lago Ladoga. È interessante notare che prima di diventare una parte della Ladoga, i fiumi si accumulano nei laghi più vicini, tra cui Saima, Onega e Ilmen. A loro volta, permettono la formazione di tali affluenti della principale fonte di cibo della Ladoga, come Volkhov, Vuoksa e Svir. In totale, più di un anno portano al lago più di 57 chilometri cubici di acqua. Ciò equivale a circa l'85 percento della massa d'acqua totale che si accumula nell'oggetto geografico in esame per l'anno.

Tutti gli altri affluenti sono chiamati piccoli. Non ci sono spiegazioni per questo, perché tra loro ci sono anche dei fiumi così profondi come Janisjoki, Syas e Tulemajoki.

Dovrebbe essere chiaro che gli affluenti di Ladoga sono piuttosto giovani - secondo gli standard dei fiumi - per età. Hanno solo 10-12 mila anni. Ecco perché la maggior parte di loro non ha ancora formato ampie valli. Scorrono tra terreni pietrosi e argini ripidi.

Dalla parte nord-orientale del lago si trova lo scudo cristallino del Baltico. Questo è il motivo per cui gli affluenti più pieni e rumorosi confluiscono in Ladoga da quella parte. Molto spesso si trasformano in flussi turbolenti a flusso continuo, incontrando sulla loro strada rocce che sono abbastanza difficili da sfumare.

L'afflusso dello Svir

Ladoga Lake si trova in Russia, e il più pieno del suo nome si chiama Svir. Questo fiume scorre dalla baia di Svir del lago Onega e sfocia nella Ladoga da sud-est.

La sua lunghezza è di circa 224 chilometri. Il fiume comprende due grandi affluenti, chiamati Pasha e Ojat. È interessante notare che l'origine di questo oggetto è ora coperta da misteri e indovinelli.

Il fiume Svir e le sue sponde non si distinguono per la caratteristica pittoresca di Ladoga. La descrizione del lago Ladoga parla della bellezza straordinaria delle sue coste, che Svir non può vantare. La sua costa è coperta da arbusti di ontano e piante paludose, ci sono foreste di conifere. Fondamentalmente, le rive del fiume Svir sono gruppi di rocce e massi.

Nei tempi antichi, Svir era famoso per le sue numerose rapide. Non potevano essere chiamati alti, ma cumuli di macigni rappresentavano un serio ostacolo alla navigazione. I residenti locali molto spesso hanno salvato i marinai, aiutandoli a far fronte ai traghetti. Molto spesso gli abitanti dei villaggi costieri e delle città stesse servivano da marinai, piloti e persino capitani. La vicinanza al fiume fluente ha lasciato la sua impronta sul carattere e sullo stile di vita delle persone.

Ma se parliamo del mondo animale, allora è abbastanza grande. Nelle acque di questo fiume si osserva spesso la deposizione dei salmoni. In primavera, puoi incontrare greggi di questi pesci, che vengono mandati alla bocca dello Svir. L'importanza principale nella deposizione delle uova è rappresentata dagli affluenti di Oyat e Pasha. Gli ittiologi ritengono che siano questi fiumi che possono contribuire alla rigenerazione del salmone nel lago Ladoga.

Quando visitare

Il lago Ladoga per secoli di storia è stato avvolto da misteri, enigmi e leggende. Tutto ciò, ovviamente, attrae molti turisti. Anche le persone vanno a Ladoga per ammirare la straordinaria bellezza della natura, per vedere in prima persona uno dei più grandi laghi del mondo.

Per non perdere, dovresti sapere quando andare, a che ora dare la preferenza.

Il viaggio qui a maggio e giugno sarà nebbioso nel vero senso della parola. Alla fine di maggio e all'inizio di giugno, le fitte nebbie scendono su Ladoga, è abbastanza facile perdersi in esse. In questi casi è molto importante portare con te guide esperte che ti aiutino ad uscire sulla strada giusta e vedere tutta la bellezza circostante.

Questa volta è considerato abbastanza freddo per quei posti. Di sera, gli scogli possono essere coperti con una sottile crosta di ghiaccio e il vento porta umidità. Di particolare interesse sono alcune ore dopo il tempo soleggiato. In quei momenti il ​​lago brilla di calma e bellezza. Ma il momento successivo arriva una brezza. Causa onde del metro nelle baie, anche se il lago al largo della costa continua a differire in tranquillità.

Uno dei più brillanti vantaggi di questo tempo, naturalmente, dopo l'aspetto attraente del territorio costiero, è la completa assenza di zanzare. La straordinaria purezza del lago è anche chiamata un vantaggio. Il fondo, anche a una profondità di diversi metri, è visto molto chiaramente. Si ritiene che se si beve acqua in un momento del genere, la felicità non richiederà molto tempo. L'acqua stessa è pulita e gustosa allo stesso tempo.

Quelle persone che apprezzano il comfort e l'intimità dovrebbero visitare Ladoga negli ultimi due mesi dell'estate. Questo periodo è considerato il migliore per un buon riposo. La temperatura dell'aria e dell'acqua in questo caso supera il segno ottimale, consentendo di nuotare tra le onde del lago e prendere il sole sulla riva. Sulle isole puoi raccogliere bacche e funghi, che ci sono in abbondanza.

Quelle persone che vanno a Ladoga per vedere le bellezze locali dovrebbero scegliere i mesi autunnali, quando letteralmente l'intera costa è rappresentata da oro e bronzo. In ottobre si osserva un deterioramento meteorologico accompagnato da nebbie e tempeste. In questi momenti, puoi incontrare qui molti artisti e artisti del paesaggio. Cercano di catturare la lussureggiante bellezza di Ladoga.

Il lago Ladoga in inverno è anche uno spettacolo interessante. Tuttavia, in questo periodo dell'anno è abbastanza freddo qui. Ma la parte centrale del lago non si congela nemmeno in caso di forte gelo a causa della sua impressionante profondità.

Quelle persone che vogliono visitare questo angolo del nostro vasto paese, dovrebbero guardare il Lago Ladoga sulla mappa. Molte compagnie di viaggio offrono percorsi completi. Se vuoi, puoi scegliere uno dei proposti o crearne uno tuo.

Viaggiare sulle rive del Lago Ladoga sarà sicuramente ricordato per tutti. Questa zona è caratterizzata dalla straordinaria bellezza della natura in qualsiasi momento dell'anno, dalla diversità di flora e fauna, nonché dall'opportunità di riposarsi.

You May Also Like

New Articles

Reader's Choice

© 2023 ologimp.com